.
Annunci online

il-cannocchiale [ ]
 





Benvenuto su Liber Liber

DIZIONARIO ETIMOLOGICO

on line 







http://www.museionline.it/

RIVISTE D'ARTE













Link musicale 

MUSEI SCIENTIFICI

INFORMAZIONI. (orario)

Previsioni del tempo

Pagine Bianche

Trenitalia

 TuttoCittà

Strade d'Italia



30 gennaio 2006


ORIGINALE...LO CHEF MUSICALE...

http://pensierointero.ilcannocchiale.it/

26 Gennaio 2006

Lo chef musicale ha scritto un libro di ricette (terza parte)

La noia.


Quando ti trovi solo nel mezzo di stanze sole, spoglie, dove sui muri compaiono frasi e note non molto chiare, confuse e sbiadite, forse quello che ti affligge è la noia.


Lo chef musicale, di fronte a questi casi, sa bene cosa proporre: porta dalla cucina un piatto fatto di note assortite, leggere, che rivestono il palato d’un ronzio delicato, il quale potrebbe passare inosservato ma che giunge, anche se silenziosamente, allo spartito dello stomaco, solleticandolo e stimolandolo. E allora tra i denti è inevitabile che si insinuino i ritmi e le note di Tracy Chapman, con la loro anima del tutto soft che risveglia le papille dal troppo torpore, donandogli di nuovo vita ed energia.





permalink | inviato da il 30/1/2006 alle 23:4 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (7) | Versione per la stampa


29 gennaio 2006


ANeddoti propone a Mora76 la settimana dei pervertiti del cannocchiale

http://mora76.ilcannocchiale.it/

27 Gennaio 2006

Sessodipendenti

Quante notizie sul sesso giungono ogni giorno al nostro cervello, in qualunque luogo, con qualunque mezzo? Sulle strade, in TV, sul lavoro, sul nostro computer e, da qualche tempo, persino sul telefonino. Ma quanto è in realtà pericoloso tutto questo? Secondo gli psicologi, anche se noi non ce ne rendiamo conto, questo comportamento è da tenere saldamente sotto controllo, poiché sarebbe in grado di cambiare radicalmente il modo di intendere i rapporti umani. I matrimonialisti sostengono che le notizie riguardanti il sesso che ci pervengono sarebbero la causa del dieci per cento delle separazioni.

Quanto è facile, sicuro e rischioso fare nuove amicizie per mezzo della grande rete e delle sue migliaia di blog e chat?




Non disturbatemi... ci sto pensando.
commento di aneddoti    il 29/1/2006, h 15:41   82.51.68. xxx 
Propongo la sessomana (una settimana di manie...) dei pervertiti del cannocchiale
link

ABBIAMO ANCHE UN ECCEZIONALE CONTRIBUTO DI
 www.combatrocker.ilcannocchiale.it
         ovvero
RIAPERTO IL PROCESSO
PER OMOSESSUALITA'
CONTRO LEONARDO DA VINCI








permalink | inviato da il 29/1/2006 alle 15:48 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (12) | Versione per la stampa


26 gennaio 2006


ECCO COME VIRGO PRUDENTISSIMA HA PARTECIPATO ALLA SETTIMNANA DELL'ARTE INDETTA NEL CANNOCCHIALE

www.virgo.ilcannocchiale.it

25 Gennaio 2006
La settimana srtistica dell'uovo boglio


---ps..ehi....virgo...
virgo prudentissima...! 
aho !! VIRGO, VIRGO PRUDENTISSIMAAAAAAAAAA
(prudentissima un cazzo...)
MATER SBADATISSIMAAAA!!!!!
guarda che ti sei piazzata
proprio sotto l'uovo cosmico
,
per fare la bella statuina...
...cerca almeno di pigliarlo al volo, quando cade,
se vuoi fare qualcosa da cena,
invece  di stare lì con le mani in mano,
te e quell'altro bischero di "carne in scatola"
...ragazzi...stanno lì in venti,
 in ventiiiiiii
intorno a un neonato...e nessuno che si muova
a mettergli una copertina addosso...
o un pannolone...
...e quel fratacchione mi ci piace poco
...ma dove li punta gli occhi ?




permalink | inviato da il 26/1/2006 alle 0:57 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa


24 gennaio 2006


Mora...paghi tu la porno tax ?

http://mora76.ilcannocchiale.it/

20 Gennaio 2006

Return to innocence



Avrà mica la mutanda con tanto di sgommata?

(il-cannocchiale non risponde di questa battuta complicata, di mora76 )




permalink | inviato da il 24/1/2006 alle 19:15 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa


23 gennaio 2006


grazie Germanynews

http://germanynews.ilcannocchiale.it/

23 Gennaio 2006

Grosse Koalition, grosse Koalition, große Koalition o Große Koalition?


 


Il Tedesco è forse uno dei pochi idiomi al mondo che conservano tuttora, nella lingua scritta, l’uso della lettera maiuscola per i sostantivi. C’è chi ritiene questa regola ortografica un’anomalia, un inutile artificio ormai destinato, nel nuovo mondo della comunicazione cosiddetta “sintetica” (sms, mail, chat), a scomparire. In realtà la possibilità di distinguere un nome da un aggettivo, da un avverbio o da un predicato può rivelarsi motivo di grande aiuto per chi il Tedesco lo sta studiando o per chi deve ancora impratichirsi: i bambini cioè e gli stranieri.


Da qualche tempo in Germania, e in particolare in seguito al cambio di Governo, si va discutendo di nuovo di una “Rechtschreibungreform”, ossia di una riforma dell’ortografia. Molti concordano nel ritenere utile questa regola e lotteranno per non cambiarla; altri, come il Ministro della Cultura, Annette Schavan, sostengono la necessità di eliminare regole inutili che non abbiano niente a che fare con il significato concettuale di un termine (“Wieder mehr nach dem Sinn”, “Si torni più al senso”). A metà Gennaio ci sarà il verdetto del Comitato preposto alla “Groß- und Kleinschreibung” (Scrittura maiuscola e minuscola), che dovrà elaborare, in merito, proposte dettagliate da sottoporre al Ministero. La decisione di quest’ultimo è prevista per il Marzo 2006.  Il Presidente del comitato, ed ex-assessore alla Cultura della Baviera Hans Zehetmair (CSU), ha dichiarato: “A noi preme che gli insegnanti correggano meno errori agli alunni e che ci sia quindi una maggiore facilità nella lettura” (“Lesefreundlichkeit”). Ma la tendenza indicata dal Consiglio è quella della cosiddetta “Unità del Concetto“: si tornerà così probabilmente a scrivere "Große Koalition" o "Schwarzes Brett", invece di "große Koalition" e "schwarzes Brett". Nelle lettere il “du” e il “dein” (tu e tuo) maiuscoli saranno ripristinati. Verbi composti come "Pleite gehen" (fare fallimento) o "Bankrott Machen" (fare bancarotta) potrebbero essere nuovamente scritti minuscoli nonché uniti. Sul tavolo delle trattative altre regole riguardanti la punteggiatura e la divisione in sillabe. In merito, mai più divisioni in sillabe che alterino il senso del termine stesso: A-cker o Da-ckel  con una divisione prima del ck.


Zehetmair ha ribadito che non vuole rendere la vita difficile ai bambini e agli stranieri convincendo che si guarderà maggiormente alle necessità della lingua ("mehr am Sprachgebrauch"). Mah...


A noi, sinceramente, pare già un gran casino così.  





permalink | inviato da il 23/1/2006 alle 23:14 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (6) | Versione per la stampa


18 gennaio 2006


raffinato...sempre...il sito di glun...merita una sosta

http://glun.ilcannocchiale.it/

18 Gennaio 2006




 


E’ una preghiera fatta con le mani


Pollice e indice sui grani di un rosario.


Il silenzio


Sacro come quello di una chiesa


Il fiato corto, la testa leggera




permalink | inviato da il 18/1/2006 alle 16:9 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa


17 gennaio 2006


Accogliamo il suggerimento di CastenasoForever

commento di CastenasoForever   L'identità di questo utente è certificata  il 17/1/2006, h 20:55   82.56.19. xxx 
post da segnalare. Molto bello e meritevole!
17 Gennaio 2006

Cosa c'era nello yogurt?

C'è freddo, freddissimo. Il termometro della farmacia oscilla tra  + 1 e + 2 a intermittenza.
Bardata come un eschimese vago felice per Genova con il naso rosso, le scarpe grandi sull'asfalto ricoperto di sale  e i capelli che, indomabili, fanno capolino dal cappello.
Mi sento un pagliaccio, forse lo sono, gioia per i bimbi, divertimento per i grandi.
Ho comprato uno yogurt allo Chantilly e tanti cucchiaini, ne assaggio un po', esultano le papille gustative che gioiose approvano chiedendomi di mangiarne ancora e anche il cucchiaino prescelto.
Gli altri escono dal sacchettino e si mettono uno vicino all'altro come tanti soldatini, si dimenano e saltano, poi si muovono e mi circondano...
Ne vogliono anche loro, ma sono cattiva e non glielo dò. Allora indispettiti si tuffano a turno nel vasetto.
Schizzi sulla tastiera, sul pavimento, sulla parete...
Sono una lama di un frullatore..
Volteggiano veloce...
Io ormai coperta di bianco, raccolgo i capelli a chignon, mi sollevo sulle punte dei piedi e comincio a danzare, sono una ballerina col tutù, il fax e la fotocopiatrice sono il mio pubblico, questo ufficio il mio palcoscenico...


http://scusiscende.ilcannocchiale.it/

Qui si raccolgono post che rivestono un qualche interesse,
senza distinzioni politiche, filosofiche ecc..
.purchè gli autori dei siti ce lo permettano.
SONO BEN ACCETTE SEGNALAZIONI E AUTOSEGNALAZIONI
SIA PER MEZZO DEL COMMENTO CHE ALL'INDIRIZZO DI POSTA ELETTRONICA
 demoni8@tiscali.it  (dove giungolo anche le segnalazioni dei
commenti de il-cannocchiale)




permalink | inviato da il 17/1/2006 alle 23:51 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa


8 gennaio 2006


Le nostre abitudini...come meravigliosamente ci avvicinano...come una poesia..(3a e ultima parte)

http://kiki.ilcannocchiale.it/

Controvoglia/2 ...fatevi un po' di cacchi miei... [le mie 5 buone abitudini]

5 belle abitudini
Catena passatami da Rita! La parte introduttiva è uguale a questa... e poi la sanno già cani e porci! ^_^ ARRANGIATEVI, SU!

1= cambio sempre le barzellette maschiliste in femministe
2= chiarisco sempre le situazioni lasciate in sospeso, per quanto mi è possibile... non sopporto che la gente ignori i problemi, anzichè affrontarli
3= mi fido subito degli altri per non partire con pregiudizi... poi, col passare del tempo, rimango della stessa idea :) oppure la cambio :(
4= mi sono accorta che sono gelosa delle persone che amo di più (sia maschi che femmine) come se fossero miei fidanzati. ci voglio proprio tantissimo bene e mi farei in quattro per loro!
5=quando sono sul divano in polleggio con altre persone (amici, parenti, moroso... insomma, gente che mi conosce bene) mi tolgo automaticamente (senza nemmeno pensarci due volte, anche se sono in casa d'altri.. che comunque mi conoscono bene) le scarpe e infilo i piedi sotto la coscia o il culo ("petto o coscia?" "coscia!" "peccato tutto pettoooooo") di chi mi sta accanto... a costo di raffreddargli il culo (di solito ho piedi ghiacciati... come si dice? "mani fredde, cuore caldo"... varrà anche per i piedi suppongo.. ehehhehe) e di stare storta e scomoda con il corpo tutta sera!

Passo la catena a:
- babbo natale
(magari una catena gli è utile per impacchettare regaletti per la kiki!)
- la befana
(per cucire qualche calza per la kiki)
- big jim
(di sicuro serve più a lui che alla kiki)
- fonzie
(metti mai che da truzzo voglia diventare metallaro.. ma che non s'azzardi a non dirlo prima alla kiki)
- harry potter
(nel caso perda la bacchetta nel salvare la kiki da Tu-Sai-Chi!)

Per chi fosse così confuso da non aver capito una mazza... sto scherzando! La catena termina qui. Baci baciiiiiiiiiiiiii



http://cunctator.ilcannocchiale.it/


1-     Ho l’ abitudine di insultare pesantemente chi mi tira dentro una stramaledettissima catena (link):).


2-     Ho l’ abitudine di farmi un pisolino dopo pranzo.


3-     Ho l’ abitudine di arrivare in ritardo.


4-     Ho l’ abitudine di fare le cose sempre in maniera simmetrica. Se mi bevo una birra ghiacciata con la mano destra e questa si raffredda di un po’, metto il bicchiere nella sinistra e lo tengo là finché questa non ha raggiunto la stessa temperatura della sorella. Questo succede anche per il caldo, o per quando cammino per la strada e magari calpesto la linea bianca con un piede.


5-     Quando squilla il telefono , ho l’ abitudine di alzare la cornetta solo mentre suona. Se arrivo al telefono in una pausa tra uno squillo e l’ altro, aspetto che riparta e rispondo




http://mancalicani.ilcannocchiale.it/


Le mie
(ma saranno poi strane?):

1) Inizio la giornata poco prima delle sei finendo di leggere il giornale del giorno prima;
2) Rispondo al telefono o cellulare senza scrutare il display per vedere chi chiama; in questo modo non ne perdo una (ma spesso mi becco anche evitabili fregature);
3) Se sono un po' soprapensiero in certe situazioni immagino la vignetta che ne posso ricavarne; se mi viene a volte rido e faccio delle figure di merda;
4) Quando vedo Schifani o Cicchitto istintivamente mi tocco: è più forte di me;
5) Parcheggio sempre dietro quelli che hanno occupato abusivamente un posto per disabili, così non possono uscire. E poi chiamo i vigili (modestamente, credo che questa sia una abitudine che dovremmo avere tutti).

ACCOGLIAMO IL SUGGERIMENTO DI MANCALICANI
antoniomasotti ci ha preso gusto e dopo quella delle cinque abitudini lancia una nuova nefanda catena dall'inquietante titolo: "Silvio ti ha scelto", assegnandomi la parte del contratto col parrucchiere.
Aderisco per il garbo della richiesta, ma invito tutti a darsi una calmata con le catene.
Intanto non la rilancio. Una ogni tanto va bene, ma tut

te le settimane...







Qui si raccolgono post che rivestono un qualche interesse,
senza distinzioni politiche, filosofiche ecc..
.purchè gli autori dei siti ce lo permettano.
SONO BEN ACCETTE SEGNALAZIONI E AUTOSEGNALAZIONI
SIA PER MEZZO DEL COMMENTO CHE ALL'INDIRIZZO DI POSTA ELETTRONICA
 demoni8@tiscali.it  (dove giungolo anche le segnalazioni dei
commenti de il-cannocchiale)





permalink | inviato da il 8/1/2006 alle 23:24 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (10) | Versione per la stampa


8 gennaio 2006


Le nostre abitudini...come meravigliosamente ci avvicinano...come una poesia......(2a parte)

http://tamburodilatta.ilcannocchiale.it/

1) quando mi sento in difficoltà con una persona mi perdo in
citazioni dotte, tipo frasi del De Contagione, di Girolamo Fracastoro
da Verona.

2) quando sono particolarmente stressato tendo ad indicare una persona con
il dito medio, mentre l’indice trova nuove strade nel setto nasale.
3) quando sono emotivamente fragile sgranocchio candele e bevo sciroppo d’acero
non canadese
.
4) Quando sono particolarmente rilassato sfrego la schiena contro lo stipite di
una porta e accendo il fuoco nella stanza
, bruciando le sedie che ho sfondato a
calci per nervosismo.
5) Quando sono particolarmente nervoso preparo il necessario per quando sarò
particolarmente rilassato
.


http://www.serafico.ilcannocchiale.it/


·        Ho l’abitudine di andare in giro troppo spesso super attrezzato con coltellini multizunzioni, torce elettriche, uno o due telefonini, un pc portatile, una macchina fotografica, carata, penne ecc ecc.
·        Ho preso la strana abitudine di dormire o stare sveglio nelle ore più inconsuete
·        Sono un appassionato di arte e filosofia ma la mia lettura preferita rimane Tex Willer
·        Faccio un gran numero di progetti, di solito riesco a portarne a termine in gran parte ma sempre mi riduco a terminarli all’ultimo momento.
·        Cambio spesso la mia faccia:  un giorno ho la barba stile K Marx e i capelli lunghi, poi capita che sto per qualche mese conciato l’ispettore Kojak, dopo qualche settimana ho baffi e pizzo stile moschettiere e così via. 



www.duecalzini.ilcannocchiale.it
-leggere un libro, a letto toccandomi..ogni tanto il pisello..appartengo a una generazione per la
 quale la scoperta che il pisello "non era un corpo contundente" è stata una rivoluzione..
- chiedere agli dei di non farmi morire durante il sonno..
- addormentarmi sul lato destro..perchè sono di sinistra e mi piace essere abbracciato... questa 
  possibilità è data dal lato in cui a lei--o lui-- piace dormire--se coincidono è il paradiso...
-domandarmi alla sera, al buio..se ho fatto qualche cazzata più grossa del normale..e
 impegnarmi a  risolverla il giorno dopo, sapendo che la luce mi fara dimenticare l'impegno...
-controllare che porte e finestre siano chiuse..perchè se un leone o un serpente velenoso fosse
 scappato dallo Zoo, che a Milano non c'è più..verrebbe sicuramente a casa mia..
- mettere qualcosa di rumoroso sull'angolo di un mobile..perchè se viene il terremoto me ne
  accorgo subito..per anni mi sono addormentato con mia nonna che mi raccontava il terremoto
  di  Messina..nel quale era stata una delle poche sopravvisute.dicono che qui sotto c'è l'argilla
  sedimentata,  ma non me ne fotte un cazzo..perchè se viene il terremoto forte sarà un bel
  casino....altroche argilla


http://fairygothmother.ilcannocchiale.it/

1) Mi tocco sempre il piercing e, dato che è ombelico, molte volte inconsciamente mi tiro su la maglia per farlo e questa azione sfortunatamente non passa inosservata…

2) Parlo a voce troppo alta e mi si sente fino in Tibet quando voglio sussurrare un segreto, che rimane tale per molto poco...


3) Devo dormire coperta fino al collo pure se è estate, per la gioia di chi dorme con me…


4) Quando c’è qualcosa di strano in una persona mi viene naturale fissare quel particolare insistentemente imbarazzando la mia povera vittima...


5) Quando passo sulle strisce pedonali vado di rigore solo nella parte nera e quando cammino su un marciapiede faccio sempre attenzione a non pestare la linea di congiunzione fra le pietre...


http://lapegiulia.ilcannocchiale.it/

1)  Parlo nel sonno
2) Mi innamoro sempre degli uomini sbagliati
3) Dormo con un fazzoletto sotto il cuscino a mo di coperta di linus
4) Odio andare dal parrucchiere
5) Mi chiudo in me stessa quando sto male




permalink | inviato da il 8/1/2006 alle 20:9 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


8 gennaio 2006


Le nostre abitudini...come meravigliosamente ci avvicinano...come una poesia......

http://zadig.ilcannocchiale.it/

1) Se non posso collegarmi ad Internet mi sento perso
2) Mi addormento spesso sul divano sfogliando il televideo
3) Non riesco a "staccarmi" dai DS
4) Curo le mie sopracciglia
5) Mi piace ascoltare la voce del mare


  http://conleali87.ilcannocchiale.it/


  1. DISEGNO SULLE PARETI DI CASA
  2. NON MI ADDORMENTE SE PRIMA NON HO FANTASTICATO SU COSA ACCADRA IL GIORNO DOPO
  3. PARLO CON GLI ANIMALI
  4. HO UN ANELLO ALL’INDICE SINISTRO DA 3 ANNI E NON LO TOLGO MAI
  5. QUANDO INIZIO A LEGGERE UN LIBRO LEGGO PER PRIME LE ULTIME RIGHE

http://ioesisto.ilcannocchiale.it/



. Ho un paio di jeans da anni che tengo perchè mi servono per vedere se sono ingrassata o meno, ovviamente se si chiudono no altrimenti...
2. Se accendo l'aspirapolvere per pulire qualcosa che ho fatto cadere accidentalmente in una stanza, devo assolutamente pulire anche tutte le altre altrimenti non mi sento a posto...
3. Quando mi si rompe un'unghia divento una iena e corro subito a prendere le forbici per tagliare tutte le altre prima di cambiare idea...
4. Su ogni tavolo di casa mia deve assolutamente esserci un centro tavola posato su un centrino fatto all'uncinetto (da me) e se qualcun'altro per caso appoggia altre cose sul tavolo mi imbestialisco...(ovviamente non mentre si mangia).
5. In inverno, non appena accenna a fare sera, devo ASSOLUTAMENTE, abbassare tutte le tapparelle della casa... cosi, secondo me il caldo rimane dentro casa e non si disperde nel buio...(chiamasi vera e propria fissazione).

 www.wde72.ilcannocchiale.it


1 Ogni sera, prima di andare al letto, controllo se il gas è spento diverse volte.
2 Quando al bagno mi devo sedere sul trono porto con me il quotidiano o qualsiasi altra rivista da leggere.

3 Mi lavo troppo spesso le mani. Va bene l’igiene ma, a volte, esagero.

4 Quando mi faccio la doccia canto (in realtà stono) a squarciagola.


5 Quando sono stanco mi attorciglio i capelli (se sono molto corti mi gratto la testa).


http://nomefaltanada.ilcannocchiale.it/

1)    se alla mattina non sono i gatti a svegliarmi con i loro bacini, alla larga!!
2)     I miei capelli hanno vinto sulla mia volontà! (ma guai ad aver mani poco curate);

3)    Spesso e volentieri mi addormento su qualsiasi divano;


4)    Lo ammetto, vicinissimo al mio letto c’è il caro orsetto del mio battesimo;

5)    Deformazione professionale: mi ritrovo inconsapevolmente a fare analisi sociologiche sulle persone che mi circondano.

ECC...che impresa ardua continuare...sarebbe bellissimo poter riunire davvero tutto...




permalink | inviato da il 8/1/2006 alle 18:10 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa


4 gennaio 2006


Ma da dove è partita la catena di Sant' Antonio che ci ha chiesto di scrivere cinque nostre strane abitudini ?

http://la_cassandra.ilcannocchiale.it/

Le mie cinque piccole mattane
ch’a voi paion assai strane.


1)
 Io mi passo la giornata
come quando, appena nata,
nella culla, con Eleno,
mi nutrivo di veleno.


2)
 Faccio riti per Apollo
che si vanta com’un pollo
per avermi messo un bollo
con quei segni c'ho sul collo.


3)
 A lui devo la mania
d’indicar la retta via
a chi, invece, crede sia
tenebrosa, triste e ria.


4)
Mi preparo la minestra
con la spada nella destra
mentre scruto la finestra
se m’arriva Clitemnestra.


5)
Poi la sera mi rimane,
come a tutte le troiane,
per scrutar dalle persiane
questo mar a noi s’inane.











permalink | inviato da il 4/1/2006 alle 21:41 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa
sfoglia     dicembre        febbraio